News e promozioni

COME NASCE UN LINGOTTO?

Investire in oro vuol dire, principalmente, acquistare lingotti. L' oro tutt'oggi ha un ruolo di rilievo non solo nella produzione di gioielli ma è diventato anche uno strumento d'investimento considerato tra i più sicuri (bene rifugio). Quando si parla di investire in oro dobbiamo fare una distinzione tra oro finanziario e oro fisico, ed è proprio in quest'ultima categoria che rientrano i lingotti. Ma come nasce un lingotto? quali sono le fasi della lavorazione? La creazione dei lingotti viene fatta dai Banco Metalli, ossia società private regolarmente registrate alla Banca d' Italia che hanno l'autorizzazione di ritirare e fondere oggetti in oro. Partiamo dal principio. In prima battuta viene pesato l'oro da fondere con una bilancia di precisione professionale (ci sarà sempre, se pur di poco, un calo di peso dopo la fusione). Una volta effettuata questa operazione viene messo nel crogiolo e si attende fino a che non si raggiunge la temperatura di fusione (1064°) Durante questa fase viene aggiunto il borace per eliminare eventuali impurità dagli oggetti in fusione; man mano viene poi mescolato, affinchè il lingotto abbia le stesse quantità di oro in tutta la sua forma (omogenizzazione). Una volta avvenuta la fusione, viene riscaldata la staffa  in cui si andrà a mettere tutta la materia fusa. Questa operazione viene fatta per evitare che la staffa, in caso fosse troppo fredda, esploda. Completata la fusione, si procede versando l'oro nella staffa. Il lingotto viene successivamente raffreddato e tramite il processo di "imbianchimento" (utilizzando soluzioni solforose) viene eliminata l'ossidazione formatasi durante la colatura. A lingotto pronto, viene prelevato un campione, tramite carotaggio, per essere analizzato tramite lo spettometro a raggi x per analizzarne la lega e certificarne il titolo.

Non utilizziamo cookie proprietari e di terze parti. Per ulteriori informazioni o per scoprire come modificare la configurazione, consulta la nostra politica relativa ai cookie.